• senzanomeritaglio
  • piazza del riccio

  • vavilov3-banner

  • gramsci44

  • BoghesII-slide

  • 10582782_10203410313399878_1879497372286491272_o
  • Premio Gramsci XVI

  • Ales - Piazza del riccio

    Inaugurazione del murale realizzato da Massimo Spiga.

  • Ales, Cineteatro San Luigi ore 19:00 concerto di musica non tradizionalmente politicizzata

  • Boghes pro Gramsci

    Ales, sabato 23 luglio 2016, ore 18.30

  • RockXGramsci - La conquista dello stato

    Ales, sabato 15 settembre 2018, ore 19.00

Archivio Autore

XVI Premio Letterario Antonio Gramsci arriva la nuova giuria

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Premio Letterario L’Associazione Casa Natale Antonio Gramsci è lieta di comunicare ai suoi sostenitori la composizione della Giuria per la XVI edizione del Premio Letterario.

Come Presidente è confermato il competente e stimato Prof. Salvatore Zucca, che da anni collabora e sostiene l’Associazione.

Confermata anche la presenza della Prof.ssa Maria Letizia Pruna, della Giornalista Maria Paola Masala e del Poeta Gavino Angius, figure importanti del mondo culturale isolano e nazionale e presenze assidue tra i sostenitori delle iniziative sulla figura di Antonio Gramsci.

Come nuovi ingressi abbiano il piacere di presentarvi il Prof. Roberto Scema e la Scrittrice Angela Guiso per le tre sezioni letterarie e il Critico cinematografico Francesco Corona per la sezione dedicata ai cortometraggi.

Questa per noi è un’edizione particolare, segnata dalla mancanza di una delle persone che insieme al Prof. Vindice Ribichesu, hanno dato lustro al Premio, il Prof. Giulio Angioni a cui rivolgiamo un commosso pensiero.

Rock X Gramsci – La Conquista dello Stato

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Il 15 settembre torna l’appuntamento annuale con Rock X Gramsci, l’evento musicale organizzato dall’associazione Casa natale e dedicato all’intellettuale comunista nato ad Ales.

Questa edizione, la quindicesima, ha come sottotitolo “La Conquista dello Stato”, editoriale apparso sull’Ordine Nuovo nel luglio del 1919.
La manifestazione si aprirà alle 19.00, presso la sala prove della associazione musicale Dalton, con l’intervista a Massimo Zamboni, chitarrista e fondatore dei CCCP – Fedeli alla Linea e dei CSI, ma anche autore solista, compositore di colonne sonore di film e documentari e scrittore.
A condurre l’incontro sarà il critico musicale Claudio Loi, che ha al suo attivo diverse pubblicazioni legate al mondo della musica, di cui l’ultima, con coautore Simone Cavagnino, dal titolo “Sardegna, jazz e dintorni”, uscita nel 2018 per Aipsa Edizioni.
Alle 22.00, in piazza Santa Maria, la serata comincerà con la consueta lettura del testo gramsciano che quest’anno è stata affidata ad Alessandra Marchi, ricercatrice dell’Università di Cagliari e animatrice del GramsciLab. Ad accompagnarla il chitarrista alerese Claudio Zucca (The Rippers, Love boat, Thee Oops).
Tra i tre set previsti, quello degli “Holy Mary’s fucking tears”, band della Marmilla formata da Claudio Porru (voce e chitarra), Francesco Demelas (voce e chitarra) e Andrea Fodde (batteria), che sul loro canale youtube definiscono la loro musica “Sardinian rotten blues/psych stoner from Monte Arci”.
Arrivano invece da Villacidro i Pussy Stomp, duo di alternative rock formato da Mauro “Vanvera” Vacca (voce, basso e programming) e Roberta Etzi (chitarra e voce). Nati nel 2012, esordiscono discograficamente nel 2014 con l’EP su cassetta “Superslut” (On2Sides records), che precede di poco le registrazioni dell’album d’esordio “Guide for shy guys” (2015, Hopetone Records – Riff Records). Dell’estate 2016 è invece l’EP 12” “Octopussy”. Drum machine senza fills, basso distorto, chitarra sferragliante, le loro influenze vanno dalla new wave britannica meno solare al più spigoloso rock americano anni ’90.
Protagonista della serata Massimo Zamboni che, accompagnato dal musicista, compositore e produttore Cristiano Roversi, porterà sul palco di Rock X Gramsci il reading concerto “L’eco di uno sparo”, tratto dall’omonimo libro pubblicato nel 2016 per Einaudi. Nello spettacolo, alla parola scritta e recitata, viene abbinata una parte musicale imperniata su canzoni scelte nel repertorio dell’autore.
La manifestazione, organizzata grazie al contributo dell’Assessorato alla Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna e del Comune di Ales, è gratuita.

PREMIO GRAMSCI XVI EDIZIONE

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Premio Letterario premiarti-it-logo-m-bn-png L’Associazione Casa Natale Antonio Gramsci è lieta di informarvi che anche per il Biennio 2018-19 è stato bandito il PREMIO LETTERARIO ANTONIO GRAMSCI, giunto ormai alla sua XVI Edizione.
Il Premio prevede quest’anno 4 Sezioni:
1. Prosa e Poesia in lingua Sarda
2. Prosa e Poesia in lingua Italiana
3. Saggistica
4. Cortometraggi
Avete tempo sino al 15 Settembre 2018 per inviarci le vostre opere.
Tutte le informazioni le trovate nel Bando qui sotto, ma per qualsiasi chiarimento potete inviare un e-mail all’indirizzo premioletterarioantoniogramsci@gmail.com

Bando XVI edizione

Noise of Trouble – Progetto VAVILOV (concerto)

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Noise of Trouble – Progetto VAVILOV
Ales 18 novembre ore 19:00 Cineteatro S.Luigi

Vavilov fu un agronomo capace di inventare la banca delle sementi e di pianificare lo studio delle colture mondiali, con il sogno di creare una soluzione strutturale alla fame e al bisogno alimentare russo (e mondiale) agli inizi del novecento.

I tre musicisti vengono da Roma e sono Marco Colonna ai clarinetti, Luca Corrado al basso elettrico e Cristian Lombardi alla batteria. Quella dei N.O.T. è un tipo di musica non tradizionalmente politicizzata: è impegnata e impegnativa in modo nuovo.

noise of trouble

La forza della rivoluzione – ROCK X GRAMSCI XIV edizione

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Rock X Gramsci – quattordicesima edizione
“La forza della rivoluzione”

Nel centenario della rivoluzione bolscevica “Rock X Gramsci” arriva alla quattordicesima edizione e la celebra scegliendo come sottotitolo “La forza della rivoluzione”, articolo scritto nel maggio del 1920, nella fase finale del cosiddetto biennio rosso, e apparso sull’Ordine Nuovo.
Il testo ci permette di soffermarci sugli effetti che la rivoluzione russa ebbe sul movimento operaio italiano e in particolare su quello torinese ed evidenzia la consapevolezza dell’autore riguardo alla sconfitta del movimento socialista italiano ad opera delle classi dominanti. Ma anche nella sconfitta non bisogna scoraggiarsi, sostiene Gramsci, che ha fatto suo il motto “pessimismo dell’intelligenza, ottimismo della volontà” applicandolo all’azione politica. Il proletariato torinese non è vinto, ma anzi “il popolo lavoratore, da materiale grezzo per la storia delle classi privilegiate, è diventato finalmente capace di creare la sua propria storia, di edificare la sua città”.
La manifestazione, che si terrà sabato 16 settembre, avrà il suo inizio alle 21.30 in piazza S. Maria con la selezione musicale di Andrea Turnu, in arte Dj Fanny, che proporrà “con gli occhi” un set rock, in tema con la serata. Il dj alerese, che ha pubblicato lo scorso febbraio il suo singolo “My Window on the music”, i cui proventi sono destinati alla ricerca sulla SLA, ha scalato le classifiche dei brani dance più scaricati su iTunes.
La consueta lettura del testo gramsciano sarà affidata quest’anno a Gisella Vacca, attrice, cantante, regista e poetessa sarda, molto a suo agio con i testi di Gramsci, coi quali si è già confrontata diverse volte.
Il concerto vero e proprio si aprirà con i Sushicorner, band di recente formazione che nella primavera di quest’anno ha pubblicato, per l’etichetta tedesca Alien Snatch Records, ”Konichiwow”, il suo album di esordio.
A seguire i catanesi Uzeda, in attività dal 1987, unica band italiana oltre alla PFM ad avere partecipato alla storica trasmissione radiofonica della BBC “Peel Sessions” e ad aver visto pubblicata su disco la loro performance. Il gruppo, prodotto dal musicista e ingegnere del suono statunitense Steve Albini (che ha anche prodotto bands del calibro di Fugazi, Nirvana e Sonic Youth) ha al suo attivo 4 LP (di cui 2 pubblicati con la Touch and Go Records) e due EP.
L’attivita’ degli Uzeda e’ al momento concentrata sulla scrittura dei brani per un nuovo disco, pezzi che suonano già nei loro concerti e che potremo ascoltare dal vivo ad Ales.   
La serata si chiuderà con il dj set a cura di Agitated. L’ingresso è gratuito.

Con il contributo del Comune di Ales e della RAS

locandina_fb

PREMIO ANTONIO GRAMSCI – XV edizione: vincitori e premiazione

Scritto da admin on . Postato in Ultime news

L’ Associazione Casa Natale Antonio Gramsci, informa i gentili lettori che la premiazione della XV edizione del premio letterario Antonio Gramsci avverrà il 25 Febbraio 2017 alle ore 17 presso la Sala Convegni del Comune di Ales.

Di seguito una sintesi del verbale di premiazione con i rispettivi vincitori delle varie sezioni. Per la versione completa del verbale scaricare il documento a questo link.

Per la sezione SAGGISTICA, in seguito a un’accurata e approfondita analisi, all’unanimità la Giuria si è così espressa:
Primo premio:
Opera con il codice 25 dal titolo “Subalterna/o in Gayatri Spivak: corpi e scritture fra posizionamenti, politiche e poetiche della subalternità. Per un Gramsci postcoloniale” di Piermarco Piu .
Secondo premio:
Opera con il codice 151 dal titolo “Rivoluzione e controrivoluzione nel mondo intellettuale. Gramsci e Gentile” di  Emiliano Alessandroni .
Menzioni:
Opera con codice 08 dal titolo “Pluralismo tra egemonia e democrazia” di Mattia Dessì
Opera con codice 36 dal titolo “Antonio Gramsci. Dai Temi ai Quaderni: l’analisi  meridionalista” di Michele Marseglia

Per la sezione LINGUA SARDA, in seguito a un lungo dibattito e confronto, la Giuria si è così espressa:
Primo premio:
Opera con il codice 35 dal titolo “Su sulido e su entu” di Mou Antonio.
Secondo premio:
Opera con il codice 9 dal titolo “In viazu pro jumpare unu mare de amargura” di  Vittorio Sella.

Per la sezione LINGUA ITALIANA, dopo una lunga e accurata analisi delle numerose opere pervenute, la Giuria si è così espressa in modo unitario.
Primo premio:
Opera con codice 37 dal titolo “Mimma” di Valeria Pecora.
Secondo premio:
Opera con codice 123 dal titolo “Cosa arriva a me, in questo istante, di Voi che dal passato siete ancora qui, tra noi” di Alessandro Lasio.
Menzioni:
Opera con codice 89 dal titolo “ISCAMINAUT o del figlio improdigo” di Tino Belloni, Federico Careddu, Maddalena Solinas e Giovanni Nachira.
Opera con codice 110 dal titolo “Giardini” di Caddeo Angela Monica Augusta.

Antonio Gramsci. Le radici materne

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

L’Associazione Casa natale Gramsci di Ales presenta “Antonio Gramsci. Le radici materne“. Marco Ledda dialoga con l’autore Francesco Sonis e con Ivo Piras.

Sabato 5 novembre 2016, ore 17.30. Sala Conferenze del Comune di Ales.

“Fotografare l’Isola e raccontarla per immagini e parole, percorrere i luoghi e descrivere gli abitanti e le vicende che nel tempo l’hanno caratterizzata. Questa è l’anima delle Edizioni “SguardiSardi”, al fine di salvaguardare e valorizzare il patrimonio identitario della Sardegna a partire dalle sue profonde radici storiche che, nel caso specifico, oltrepassano la terra e travalicano il mare. Radici come storie, come quelle raccontate in quest’opera da Francesco Sonis che, con infaticabile passione, ha indagato cinque secoli di storia locale celata tra gli archivi. Nello scenario compreso tra i territori di Ales, Collinas, Ghilarza, Morgongiori, Oristano, Pabillonis, San Gavino Monreale, Sardara e Terralba si muovono e riprendono vita fatti e vicende lontani, persone e mestieri scomparsi. Il frutto della mirabile impresa è stato quello di completare l’albero genealogico del ramo materno di Antonio Gramsci, sinora ancora sconosciuto.”

GRAMSCI PER LA DONAZIONE

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Ultime news

Sabato 22 ottobre ad Ales il convegno “L’Importanza della Donazione” per informare i cittadini sull’opportunità di inserire sulla carta d’identità la propria volontà di donare gli organi e tessuti.

ALES – La possibilità di esprimere e far registrare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio del documento di identità sarà al centro del convegno “L’Importanza della Donazione”, promosso dall’ Associazione Culturale Casa Natale Antonio Gramsci Ales – ONLUS, sabato 22 ottobre ad Ales (a partire dalle ore 10.00 presso la Sala Convegni dell’Unione di Comuni Alta Marmilla).

L’evento è organizzato in collaborazione con la ASL Oristano, con il gratuito patrocinio del Comune di Ales, del Comune di Pau, del Comune di Villaverde e l’Unione di Comuni Alta Marmilla.

“Sarà questa l’occasione per informare i cittadini sull’opportunità di un gesto semplice ma molto importante: senza alcun obbligo né aggravio di spesa né maggiori tempi di emissione del documento, permette di effettuare un’azione positiva di civiltà, nel pieno rispetto della riservatezza delle proprie scelte”.

Il nostro Territorio è stato tra i primi ad aderire al progetto, utilizzando anche la piena collaborazione dell’associazione Prometeo A.I.T.F. Onlus che ha inviato una nota all’Unione di Comuni Alta Marmilla avente ad oggetto “Richiesta di attivazione del servizio di registrazione delle dichiarazioni di volontà di donare gli organi come previsto dalla legge n. 91/1999”.

“Questo convegno rappresenta un’occasione importante di formazione e di informazione su un tema non conosciuto come si dovrebbe, quale è quello della donazione degli organi, tessuti ed emo-derivati. In quest’ottica, l’azione dell’Associazione Culturale Casa Natale Antonio Gramsci Ales – ONLUS e della ASL Oristano va nel senso di una funzione di supporto concreto agli operatori del mondo medico e sanitario. La sensibilità dimostrata dai comuni di Ales, Pau e Villaverde in questa occasione è la cifra tangibile della volontà di svolgere in maniera responsabile il mandato che gli amministratori hanno avuto l’onore di ricoprire”.

Inoltre il convegno si prefigge di promuovere il volontariato tra i giovani per fornire loro un’occasione di crescita e formazione personale, di sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della Donazione intesa come gesto di responsabilità sociale e sul corretto stile di vita che tutti i cittadini dovrebbero assumere.

Al convegno “L’Importanza della Donazione” aperto alla cittadinanza si svilupperanno i temi della prevenzione, della salute e della Donazione, sarà moderato dal Dott. Filippo Bartolomeo, e interverranno oltre ai volontari dell’AVIS-ADMO-AIMO- AIDO e PROMETEO AITF ONLUS che presenteranno le attività dell’associazione, porteranno la loro testimonianza alcuni soggetti che hanno ricevuto un trapianto d’organo ed interverranno diverse figure professionali del settore sanitario (medico, ematologo, nutrizionista, psicologo, internista) per illustrare i diversi aspetti legati al trapianto di organi.

Associazione Casa Natale Antonio Gramsci
Corso Cattedrale, 14
09091 Ales (OR)
casanatalegramsci@tiscali.it
© Associazione Casa Natale Antonio Gramsci all right reserved