• Versione 2

  • Versione 3

  • whatsapp-image-2019-11-27-at-15-41-05

  • copia-di-rock-per-gramsci-11-2

  • Versione 3

  • piazza del riccio

  • BoghesII-slide

  • Premio di pittura

    Gramsci visto da dietro le sbarre

  • Premio letterario Antonio Gramsci XVII edizione

  • Immaginando Gramsci

    Concorso rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole della Sardegna

  • RockXGramsci

  • Visita la casa natale di Antonio Gramsci

    (solo su appuntamento)

  • Ales - Piazza del riccio

    Murale realizzato da Massimo Spiga.

  • Boghes pro Gramsci

Immaginando Gramsci IX edizione

Scritto da admin on . Postato in Archivio, Senza categoria, Ultime news

L’Associazione Casa Natale A. Gramsci di Ales, l’Istituto Gramsci della Sardegna e l’Associazione per Antonio Gramsci di Ghilarza, con il supporto scientifico del GramsciLab  – Centro di studi interdipartimentale dell’Università di Cagliari, promuovono, per l’anno scolastico 2020-2021, il concorso per le scuole “Immaginando Gramsci”. Il progetto, che giunge quest’anno alla nona edizione, sarà parte delle celebrazioni per il 130° anniversario della nascita di Antonio Gramsci che le associazioni sarde stanno organizzando in collaborazione con le altre associazioni gramsciane che operano a livello nazionale e internazionale.
Scopo principale dell’iniziativa è da una parte portare la figura di Antonio Gramsci, all’interno delle aule scolastiche e dall’altra fare interagire i suoi scritti con le conoscenze e le aspettative delle studentesse e degli studenti di ogni ordine e grado in modo da offrire loro una griglia interpretativa di comprensione del presente e del passato. Con tale finalità, le Associazioni promotrici si rendono disponibili per proporre e coordinare iniziative con docenti e studenti.
Per le associazioni gramsciane è di fondamentale importanza che la Scuola favorisca la conoscenza di Antonio Gramsci. Si tratta dell’intellettuale italiano del Novecento più letto nel mondo; la bibliografia degli scritti gramsciani ha ormai superato i 20.000 titoli; le sue idee  e il suo metodo di analisi della società e della storia sono riconosciuti strumenti fondamentali per comprendere la globalizzazione e le complesse dinamiche e interrelazioni tra cultura, economia, società e potere. Inoltre, importanti aree di ricerca delle scienze sociali riconoscono in Antonio Gramsci il loro punto di riferimento.
Gli studi gramsciani non si fermano alla parola scritta ma spaziano anche nei linguaggi del cinema, dei fumetti e dei nuovi media, modalità espressive particolarmente feconde e stimolanti per i più giovani. Nell’intento di aiutare a sviluppare le attitudini connesse con queste forme espressive, a tutte le scuole partecipanti verranno donate copie dei libri finora editi dalle tre Associazioni e altri materiali multimediali che riguardano la vita e le opere di  Antonio Gramsci.
Il Concorso si concluderà con una manifestazione, che avrà lo scopo di valorizzare gli elaborati presentati dalle studentesse e dagli studenti che parteciperanno. L’iniziativa si terrà in presenza in conformità con le regole imposte dall’emergenza Covid 19; se ciò non fosse possibile, la cerimonia di premiazione si svolgerà in modalità telematica.
Inoltre, compatibilmente con le risorse finanziare disponibili, le associazioni promotrici intendono raccogliere i lavori più significativi in una pubblicazione che verrà inviata alle scuole che aderiranno.

Potete consultare il bando di concorso cliccando sul link seguente.

Consulta il bando

whatsapp-image-2020-12-08-at-11-20-12

Cinema d’Estate

Scritto da admin on . Postato in Senza categoria

L’Associazione casa natale A. Gramsci onlus, in collaborazione con il comune di Ales e con il contributo della Regione Sardegna, organizza la mini rassegna cinematografica “Cinema d’estate”, curata dalla dott.ssa Myriam Mereu, ricercatrice presso il Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio dell’Università di Cagliari, che introdurrà i due film in programma.
Si comincia giovedì 13 agosto a Zeppara (piazza Area Verde), con “Fiore gemello”, secondo lungometraggio della regista Laura Lucchetti, che racconta l’incontro tra Basim, immigrato clandestino proveniente dalla Costa d’Avorio e per il quale l’Italia è solo un passaggio verso il Nord Europa, e Anna, figlia di un trafficante di migranti, in fuga dal violento Manfredi e da un passato che vuole dimenticare.
Venerdì 28 agosto sarà la volta del docufilm “Casteddu Sicsti”, l’ultimo lavoro del regista cagliaritano Paolo Carboni, che rievoca le atmosfere del capoluogo sardo nel corso degli anni ’60. L’evento, che si terrà nel cortile della casa natale di Antonio Gramsci, vedrà la partecipazione dell’autore.
Le proiezioni inizieranno alle ore 21.30 e si svolgeranno in ottemperanza alle disposizioni governative e regionali per la prevenzione del Covid-19, perciò è consigliata la prenotazione via mail al seguente indirizzo casanataleantoniogramsci@tiscali.it.

117261774_10160118378603327_1855456735150966701_o

Associazione Casa Natale Antonio Gramsci
Corso Cattedrale, 14
09091 Ales (OR)
casanatalegramsci@tiscali.it
© Associazione Casa Natale Antonio Gramsci all right reserved