• Versione 2

  • Versione 3

  • whatsapp-image-2019-11-27-at-15-41-05

  • copia-di-rock-per-gramsci-11-2

  • Versione 3

  • piazza del riccio

  • BoghesII-slide

  • Premio di pittura

    Gramsci visto da dietro le sbarre

  • Premio letterario Antonio Gramsci XVII edizione

  • Immaginando Gramsci

    Concorso rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole della Sardegna

  • RockXGramsci

  • Visita la casa natale di Antonio Gramsci

    (solo su appuntamento)

  • Ales - Piazza del riccio

    Murale realizzato da Massimo Spiga.

  • Boghes pro Gramsci

“Immaginando Gramsci”, concorso riservato alle studentesse e agli studenti delle scuole della provincia di Oristano. Cerimonia di premiazione

Giovedì 19 maggio si terrà ad Ales la cerimonia di premiazione degli studenti vincitori della IV edizione del concorso “Immaginando Gramsci”.

Alla manifestazione, che avrà inizio alle ore 10.00 presso il Cine-teatro S. Luigi, parteciperanno tutte le classi i cui lavori, singoli o di gruppo, sono stati ritenuti dalla giuria meritevoli di essere premiati.

Il concorso, organizzato dalla associazione Casa natale A. Gramsci di Ales con la collaborazione del Gramsci Lab dell’Università di Cagliari, ha avuto inizio con la pubblicazione del bando a novembre 2015.

L’edizione di quest’anno, che si svolge nell’ambito delle iniziative dell’Anno Gramsciano, istituito dalla Giunta Regionale, era aperto alle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Oristano e ha coinvolto sette istituzioni scolastiche e circa 350 studenti.

La preparazione dei lavori, oltre all’insostituibile contributo degli insegnanti, ha potuto contare sul supporto della dott.ssa Alessandra Marchi del Gramsci Lab che ha tenuto, nelle  diverse scuole, una serie di lezioni di approfondimento sulla vita e l’opera del pensatore sardo.

Le opere pervenute sono 62 e spaziano dai dipinti ai racconti, dai fumetti ai video, dimostrando la grande creatività e inventiva di tutti i partecipanti. Il lavoro della commissione esaminatrice, presieduta dall’ex Dirigente Scolastico Artemio Casula, è stato perciò particolarmente difficile perché tutti gli elaborati avrebbero meritato un riconoscimento.

Alla cerimonia prenderà parte l’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione Claudia Firino. Sono stati invitati inoltre i Dirigenti Scolastici delle scuole che hanno partecipato, i Sindaci dei comuni dove hanno sede detti istituti, il Commissario Straordinario della provincia di Oristano dott. Massimo Torrente, la Dirigente Reggente dell’USP di Oristano e le altre Associazioni Gramsciane della Sardegna.

Al termine della premiazione gli alunni della classe III B della Scuola Primaria di Ales metteranno in scena la rappresentazione teatrale “S’Ispassiu de istudiai” ispirata dal tema  svolto dal giovane Antonio Gramsci, studente di scuola elementare.


Una storia per l’eternità. Suggestioni gramsciane per il terzo millennio

L’Associazione Casa natale Antonio Gramsci, nell’ambito delle manifestazioni organizzate in occasione del settantanovesimo anniversario della morte dell’intellettuale sardo, presenta “Una Storia per l’Eternità. Suggestioni gramsciane per il terzo millennio”, un recital ideato e interpretato da Gisella Vacca.
Nelle parole dell’autrice lo spettacolo porta in scena “in versi e in canti, tante anime sofferenti: i martiri del lavoro, della repressione, della lotta per l’autodeterminazione e per la libertà, della prigionia, anime alle quali Gramsci avrebbe senz’altro, anche oggi, offerto le sue parole, la sua lotta, la sua vita.”
L’artista di Ovodda sarà accompagnata dall’organetto di Pierpaolo Vacca, che ha curato gli arrangiamenti. Non potrà invece essere presente Antonio Gramsci junior.

Piazza Gramsci, Ales (Or)
Sabato 30 aprile 2016
Ore 19.00

In caso di maltempo la manifestazione si terrà presso il cine-teatro San Luigi.

Attrice di teatro e di cinema, regista teatrale, autrice e cantante, Gisella Vacca si forma attraverso stage nazionali e internazionali diretti da attori e registi, tra cui Elio de Capitani, Gabriele Vacis, Claudio Morganti, Remondi e Caporossi, Jean-Paul Denizon, Tapa Sudana e Theodoros Terzopoulos. Contemporaneamente studia canto diplomandosi presso il Conservatorio Pier Luigi da Palestrina di Cagliari, dove consegue anche il diploma della Scuola di Didattica della Musica. Inizia l’attività di attrice con Il crogiuolo di Cagliari sotto la direzione di Luca Coppola e Mario Faticoni. È attrice, regista e autrice degli spettacoli allestiti per la stessa compagnia, e per il gruppo delle Maschere Nere, da lei fondato e diretto dal 1991 al 1997. Partecipa come attrice radiofonica a numerose trasmissioni per Radiotre e Radio Rai International. Recita in alcune produzioni cinematografiche, tra cui La destinazione, di Piero Sanna e Jimmy della collina, diretto da Enrico Pau. È autrice e interprete di recital che sposano canto e poesia e che esplorano in chiave colta la musica e la poesia della Sardegna, del Mondo Mediterraneo e del Sud del Mondo.

Nato a Nuoro il 30 luglio del 1991 Pierpaolo Vacca è un organettista di Ovodda. Il suo repertorio, oltre ai tipici balli sardi, presenta sia brani originali che rielaborazioni di pezzi di origine francese e irlandese. Ha collaborato con diversi gruppi folk isolani ed in molte occasioni con i Modena City Ramblers.


PRESENTAZIONE DEL FILM DOCUMENTARIO “DUST, LA SECONDA VITA” DI STEFANO ROGLIATTI E STEFANO TALLIA

Nel Kurdistan iracheno vive oggi un milione di profughi. Donne e uomini in fuga dall’avanzata dell’Isis in Siria e Iraq. Persone che hanno perso in un attimo tutto quello che avevano: casa, lavoro, affetti e che in molti casi hanno anche assistito all’uccisione di parenti e amici. Un popolo composto da etnie e religioni diverse, perché la guerra in corso in Medio Oriente non fa alcuna distinzione.

Due giornalisti italiani, Stefano Rogliatti e Stefano Tallia, nel giugno scorso anno, sono andati a raccogliere le testimonianze dei rifugiati nel campo profughi di Domiz e nei territori che si trovano a nord di Dohuk dove si sono accampati quelli che non sono riusciti a trovare spazio nei campi. Un viaggio che apre uno squarcio sulla vita di chi fugge e si conclude a Erbil, la capitale del Kurdistan, dove hanno trovato rifugio i profughi cristiani.

Nel reportage “Dust” sono anche raccolte le testimonianze degli operatori di Medici senza Frontiere e delle altre Ong che si occupano della salute dei rifugiati.

L’associazione Casa natale Antonio Gramsci di Ales ne propone la visione con una doppia proiezione, sabato 5 marzo 2016.

Il primo dei due appuntamenti, reso possibile dalla disponibilità del dirigente scolastico dell’IIS “De Castro” prof. Pino Tilocca e della prof.ssa Simona Putzolu, sarà riservato agli studenti della sede di Terralba, e si terrà nell’aula magna dell’istituto con inizio alle 10.30.

Il secondo, aperto a tutti, si svolgerà presso la sala convegni del comune di Ales con inizio alle 18.30.

Le due proiezioni saranno introdotte da Alessandra Marchi del Gramsci Lab dell’Università di Cagliari e vedranno la partecipazione di uno dei due autori, il giornalista Stefano Rogliatti.

Scopo dell’iniziativa è quello di contribuire alla riflessione sul tema dei profughi, oggi di drammatica attualità anche all’interno dei confini dell’Europa. Quello proposto da “Dust” è infatti il racconto di come un paese povero, il Kurdistan, abbia saputo aprire le proprie porte con generosità ai rifugiati.


PREMIO DI PITTURA “PEPPINETTO BOY” GRAMSCI VISTO DA DIETRO LE SBARRE. LE OPERE PREMIATE

VERBALE DELLA GIURIA
Il giorno sabato 20 febbraio 2016 presso la sala convegni del comune di Ales, sede dell’esposizione, si è riunita la giuria, composta dagli artisti Pinuccio Sciola, Alberto Scalas e Massimo Spiga, per l’esame delle opere relative alla seconda edizione del premio di pittura riservato ai detenuti degli istituti di pena italiani. Dopo un attento esame di tutti i lavori la giuria si è così espressa: considerando che i partecipanti sono sottoposti a regime carcerario e non sono artisti professionisti e che non tutti hanno ricevuto un’adeguata informazione e i mezzi necessari a svolgere il lavoro richiesto per concorrere al premio, ci sembrerebbe doveroso valutare tutte le opere in egual misura , sia per lo sforzo tecnico che per fantasia e l’impegno profusi. Ma poiché il bando del concorso prevede di stilare una graduatoria segnaliamo i nominativi meritevoli dei premi:
1° Marco T. C.R. Nuchis Tempio Pausania
 Opera Collettiva Casa circondariale di Siena Siena
Blana D. C.C. San Vittore Milano
Giuseppe B. C.C. Santa Bona Treviso
Roberto Di G, C.C. San Vittore Milano
Alessandro C. C.C. Monza
Vincenzo La N. C.C. Lecce
Null’altro essendoci da valutare l’incontro si chiude alle ore 15,30.
Pinuccio Sciola Alberto Scalas Massimo Spiga
Premio Speciale del Gruppo misto – Componente SEL – del Senato della Repubblica
Luigi S. C.R. Is Arenas Arbus
Associazione culturale casa natale Antonio Gramsci
Il Presidente Alberto Coni

Gramsci visto da dietro le sbarre. Cerimonia di premiazione

L’Associazione Casa natale Antonio Gramsci di Ales invita tutti a partecipare alla cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio di Pittura “Peppinetto Boy” – Gramsci visto da dietro le sbarre, riservato ai detenuti e alle detenute degli istituti di pena italiani.

L’appuntamento è per sabato 27 febbraio alle ore 17.00 presso la Sala Convegni del Comune di Ales, dove è stata allestita l’esposizione delle opere partecipanti.

La Giuria, presieduta dall’artista Pinuccio Sciola, attribuirà i premi previsti dal bando di concorso e le eventuali menzioni speciali.

Saranno presenti l’Assessora Regionale alla Pubblica Istruzione Claudia Firino e il Ministro della Giustizia on. Andrea Orlando.

La manifestazione si concluderà con l’esibizione de Su Cuntrattu de Seneghe.


PREMIO DI PITTURA “PEPPINETTO BOY” GRAMSCI VISTO DA DIETRO LE SBARRE

L’Associazione Casa natale Antonio Gramsci di Ales invita tutti a visitare la mostra delle opere partecipanti alla seconda edizione del Premio di pittura “Peppinetto Boy” – Gramsci visto da dietro le sbarre, riservato ai detenuti e alle detenute degli istituti di pena italiani. L’esposizione, inaugurata il 30 gennaio e allestita presso la sala convegni del Comune di Ales, co-organizzatore dell’evento, raccoglie 90 opere provenienti da 29 diverse carceri e resterà aperta fino al 27 febbraio nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.000; il sabato e la domenica al mattino dalle 9.00 alle 12.00 e al pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00.
La circolazione del bando di concorso del premio è stata possibile grazie alla disponibilità della dott.ssa Frattini del Ministero della Giustizia a cui va il nostro più sincero ringraziamento.
La cerimonia di premiazione si terrà sabato 27 febbraio alla presenza del Ministro della Giustizia on. Andrea Orlando.
La Giuria, presieduta dall’artista Pinuccio Sciola, attribuirà i premi previsti dal bando di concorso e le eventuali menzioni speciali. A tutti i partecipanti verrà inviato un attestato di partecipazione e una copia del libro “Vita di A. Gramsci” di Giuseppe Fiori.


PREMIO ANTONIO GRAMSCI – XV edizione

Il 22 gennaio 2016, in occasione del 125° anniversario della nascita di Antonio Gramsci, l’Associazione Casa natale A. Gramsci di Ales ha presentato il bando di concorso del Premio Antonio Gramsci che giunge quest’anno alla XV edizione.

Il premio è suddiviso in quattro sezioni. Alle consuete tre riservate alla prosa e poesia in lingua sarda, alla prosa e poesia in lingua italiana e alla saggistica se ne aggiunge una, di nuova introduzione, dedicata alle video-produzioni.
Come avviene oramai da alcune edizioni il primo premio della sezione Prosa e Poesia in Lingua Italiana e quello della sezione Saggistica sono dedicati ad Augusta Miscali e a Giorgio Baratta e sono offerti rispettivamente dall’Associazione Casa Museo Gramsci di Ghilarza e dal Gruppo di SEL al Senato della Repubblica. I primi premi delle restanti sezioni sono invece dedicati a Peppino Marotto e Nanni Loi.

Le opere dovranno essere presentate entro il 31 ottobre 2016 secondo le modalità riportate nel bando. La premiazione si terrà il 22 gennaio 2017 presso la casa natale di Antonio Gramsci, nell’ambito delle manifestazione connesse alla nascita del pensatore sardo.

Per informazioni scrivere a casanatalegramsci@tiscali.it

scarica il bando

Premio Gramsci XV edizione Bando di Concorso


BUON COMPLEANNO ANTONIO! 125° anniversario della nascita di Antonio Gramsci

L’Associazione Casa natale Antonio Gramsci di Ales
presenta
BUON COMPLEANNO ANTONIO!
in musica, parole e immagini

READING MUSICALE

Letture: Savina Dolores Massa e Dario Cosseddu
Musiche: AMA – Associazione musicale alerese
Immagini: Francesco Corona
Consulenza storica: Gian Luigi Deiana

Il reading sarà preceduto dalla presentazione del bando della XV edizione del Premio Letterario Antonio Gramsci.

22 gennaio 2016
Cine teatro S. Luigi, ore 18.00

La manifestazione si svolge con il contributo della RAS – Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione.


IMMAGINANDO GRAMSCI Concorso rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole della provincia di Oristano

BANDO DI CONCORSO

L’Associazione Casa Natale A. Gramsci di Ales, nell’ambito delle attività volte alla diffusione del pensiero e dell’opera del pensatore sardo, promuove, per l’anno scolastico 2015-2016, la quarta edizione del concorso per le scuole “Immaginando Gramsci”.
Scopo principale dell’iniziativa è quello di far avvicinare gli studenti alla figura e all’opera del grande intellettuale attraverso la produzione di un elaborato originale.
Antonio Gramsci, a causa della sua vicenda politica e personale, è stato a lungo dimenticato in Italia ed è per questo una figura poco conosciuta tra i giovani. Questa lacuna è ancora più evidente in Sardegna se si considera che l’isola, oltre ad essere la sua terra di origine, ha avuto un ruolo non certo secondario nella sua formazione e nella sua opera.
Il pensiero di Gramsci, al centro della attenzione di studiosi di tutto il mondo, dall’India al Giappone, dal Brasile agli Stati Uniti, è considerato di fondamentale importanza per la formazione di cittadini consapevoli delle proprie scelte e capaci di comprendere la società in cui si agisce.

Le modalità di svolgimento del concorso sono definite nel seguente regolamento.

Art. 1
Il concorso è aperto alle studentesse e agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Oristano.

 Art.2  

Sono previste le seguenti sezioni:

Sezione 1, destinata agli alunni della Scuola Primaria;
Sezione 2, destinata agli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado;
Sezione 3, destinata agli studenti della Scuola Secondaria di Secondo Grado.

Art. 3
Ogni scuola che intende aderire dovrà compilare il modulo di adesione allegato a questo regolamento e inviarlo a casanatalegramsci@tiscali.it.

Art. 4

I partecipanti dovranno presentare un elaborato scritto (tema, saggio, racconto o poesia), grafico (disegno, fumetto o altro) o un prodotto multimediale ispirati alla biografia e/o all’opera di Antonio Gramsci.

Art. 5
Ogni partecipante, o gruppo di partecipanti, potrà presentare un solo elaborato.

Art.6
Gli elaborati scritti non dovranno superare le quattro cartelle. Gli elaborati grafici e multimediali dovranno essere accompagnati da una breve presentazione che ne illustri il contenuto.

Art. 7
Gli elaborati potranno essere prodotti da singoli studenti, da gruppi di studenti, da intere classi.

Art. 8
Le scuole che ne faranno richiesta potranno avvalersi della presenza di un esperto per un incontro formativo sulla figura e l’opera di Antonio Gramsci. Gli oneri saranno a carico dell’associazione.
Lo svolgimento della giornata di formazione impegna la scuola a partecipare al concorso.
L’eventuale richiesta dovrà essere fatta entro e non oltre il 10 febbraio 2016.

Art. 9
Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa entro e non oltre il 10 aprile 2016.
La consegna potrà avvenire a mano oppure per posta al seguente indirizzo: Concorso “Immaginando Gramsci” Associazione Casa Natale Antonio Gramsci, via Cattedrale n° 14, 09091, ALES (OR) – Casella Postale 34.

Art. 10
La busta contenente gli elaborati dovrà risultare anonima e dovrà indicare la sezione per la quale si concorre. All’interno di detta busta, dovrà esserne inserita un’altra, chiusa, contenente le generalità del concorrente, dei gruppi di concorrenti o della classe partecipante e il titolo dell’opera presentata.

 Art. 11

La commissione esaminatrice selezionerà gli elaborati sulla base dei seguenti criteri di valutazione:
 efficacia e pertinenza al tema
 creatività e originalità di espressione
 qualità tecnico/formali

Art 12
Il giudizio della commissione esaminatrice è insindacabile.

Art. 13
Verranno premiati due elaborati per ogni sezione. I premi consisteranno in buoni per l’acquisto di libri e materiale didattico dell’importo di seguito riportato.
Sezione 1. Scuola Primaria
Primo Premio: Euro 200,00
Secondo Premio: Euro 150,00
Sezione 2. Scuola Secondaria di Primo Grado.
Primo Premio: Euro 300,00
Secondo Premio: Euro 200,00
Sezione 3. Scuola Secondaria di Secondo Grado.
Primo Premio: Euro 350,00
Secondo Premio: Euro 250,00
La commissione esaminatrice, nel caso non dovessero pervenire elaborati ritenuti meritevoli per una delle sezioni del concorso, potrà decidere di ripartire i premi nelle altre.

Art. 14
La premiazione si terrà in data e luogo da definirsi. Il trasporto dei vincitori sarà a carico dell’associazione.

Art.15
La partecipazione al presente concorso implica l’integrale accettazione e osservanza del presente regolamento.

Art. 16
I lavori pervenuti non saranno restituiti.

A tutte le scuole partecipanti saranno donate opere di e su Antonio Gramsci.

Per informazioni scrivere a casanatalegramsci@tiscali.it oppure contattare le referenti del concorso ai seguenti recapiti:
Sara Sanna tel.338 6181621
Rossana Meloni tel. 334 9193 672 e-mail rossana.meloni19@gmail.com
Franca Milia tel. 347 7876 827 – 0783 71668 e-mail francamilia@libero.it


Più veloce di un raglio – Cada Die Teatro

L’Associazione Casa natale A. Gramsci e la Pro Loco di Ales vi invitano a partecipare allo spettacolo teatrale “Più veloce di un raglio” di e con Mauro Mou e Silvestro Ziccardi, liberamente tratto dal racconto “L’asino del gessaio” di Luigi Capuana.
La produzione di Cada Die Teatro si avvale della collaborazione di Alessandro Lay per la drammaturgia e la messa in scena, di Giampietro Guttuso per il suono e di Giovanni Schirru per il disegno luci.

Domenica 22 novembre, ore 17.30
Cineteatro San Luigi Ales

C’era una volta un gessaio che aveva tanti asini, magri, brutti e sporchi; ma tra tutti questi asini ne aveva uno che era il più brutto di tutti.
Era magro, storto, spelacchiato, con la coda scorticata, le zampe così rovinate che sembrava reggersi in piedi per miracolo.
Ma quando il suo padrone gridava: “Avanti focoso!”…l’asino alzava la testa, abbassava le orecchie per essere più aerodinamico e roteando la coda come fosse l’elica d’un aeroplano, partiva più veloce d’un raglio!
Non bisogna farsi ingannare dalle apparenze, anche un asino può avere un cuore nobile ed i re e le principesse talvolta devono rimboccarsi le maniche per guadagnarsi un po’ di nobiltà.

Premio Eolo Awards 2015 – migliore novità di teatro ragazzi e giovani

http://www.cadadieteatro.com/2015/08/11/prova-ragazzi-in-corso/


Associazione Casa Natale Antonio Gramsci
Corso Cattedrale, 14
09091 Ales (OR)
casanatalegramsci@tiscali.it
© Associazione Casa Natale Antonio Gramsci all right reserved