• Versione 2
  • Versione 3
  • whatsapp-image-2019-11-27-at-15-41-05

  • copia-di-rock-per-gramsci-11-2
  • Versione 3
  • piazza del riccio

  • BoghesII-slide

  • Premio di pittura

    Gramsci visto da dietro le sbarre

  • Premio letterario Antonio Gramsci XVII edizione

  • Immaginando Gramsci

    Concorso rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole della Sardegna

  • RockXGramsci

  • Visita la casa natale di Antonio Gramsci

  • Ales - Piazza del riccio

    Murale realizzato da Massimo Spiga.

  • Boghes pro Gramsci

RockXGramsci XIV edizione

La forza della Rivoluzione

Nel centenario della rivoluzione bolscevica “Rock X Gramsci” arriva alla quattordicesima edizione e la celebra scegliendo come sottotitolo “La forza della rivoluzione”, articolo scritto nel maggio del 1920, nella fase finale del cosiddetto biennio rosso, e apparso sull’Ordine Nuovo.
Il testo ci permette di soffermarci sugli effetti che la rivoluzione russa ebbe sul movimento operaio italiano e in particolare su quello torinese ed evidenzia la consapevolezza dell’autore riguardo alla sconfitta del movimento socialista italiano ad opera delle classi dominanti. Ma anche nella sconfitta non bisogna scoraggiarsi, sostiene Gramsci, che ha fatto suo il motto “pessimismo dell’intelligenza, ottimismo della volontà” applicandolo all’azione politica. Il proletariato torinese non è vinto, ma anzi “il popolo lavoratore, da materiale grezzo per la storia delle classi privilegiate, è diventato finalmente capace di creare la sua propria storia, di edificare la sua città”.
La manifestazione si è tenuta sabato 16 settembre, con inizio alle 21.30 in piazza S. Maria.
La consueta lettura del testo gramsciano è stata affidata a Gisella Vacca, attrice, cantante, regista e poetessa sarda, molto a suo agio con i testi di Gramsci, coi quali si è già confrontata diverse volte.
Il concerto vero e proprio si è aperto con i Sushicorner, band di recente formazione che nella primavera del 2017 ha pubblicato, per l’etichetta tedesca Alien Snatch Records, ”Konichiwow”, il suo album di esordio.
A seguire i catanesi Uzeda, in attività dal 1987, unica band italiana oltre alla PFM ad avere partecipato alla storica trasmissione radiofonica della BBC “Peel Sessions” e ad aver visto pubblicata su disco la loro performance. Il gruppo, prodotto dal musicista e ingegnere del suono statunitense Steve Albini (che ha anche prodotto bands del calibro di Fugazi, Nirvana e Sonic Youth) ha al suo attivo 5 LP (di cui 2 pubblicati con la Touch and Go Records) e due EP.; l’ultimo, “Quocumque Jeceris Stabit” è uscito nel 2019, dopo 8 anni di silenzio, per l’etichetta Overdrive Records ed è stato registrato in presa diretta da Steve Albini.
La serata si è chiusa con il dj set a cura di Agitated.

Gisella Vacca legge “La forza della Rivoluzione” di Antonio Gramsci.

Gisella Vacca legge “La forza della Rivoluzione” di Antonio Gramsci.

Associazione Casa Natale Antonio Gramsci
Corso Cattedrale, 14
09091 Ales (OR)
casanatalegramsci@tiscali.it
© Associazione Casa Natale Antonio Gramsci all right reserved