PREMI E CONCORSI

PREMIO LETTERARIO

Il premio letterario è la più longeva fra le iniziative dell’associazione. Si svolge a cadenza biennale e coinvolge, in varie categorie, scrittori in lingua sarda e italiana.

Il Premio

Nato nel 1991 in occasione del Centenario della nascita di Gramsci, il premio è giunto nel 2020 alla sua XVII edizione. Le due categorie originali, Lingua sarda e Lingua italiana, si sono articolate ora in sei distinte sezioni: premio Giorgio Baratta per la Saggistica, Graphic novel, premio Peppino Marotto per la Poesia inedita in lingua sarda, premio Maria Fenu per la poesia edita in lingua italiana, Racconto inedito in lingua sarda, premio Augusta Miscali per il racconto inedito in lingua italiana. Le opere vengono valutate da una giuria di esperti, che inoltre svolge una selezione delle migliori destinate alla pubblicazione nelle raccolte antologiche curate dall’associazione giunte ormai alla settima edizione. Il concorso si svolge a cadenza biennale.

La Giuria

Salvatore Zucca, nato a Narbolia nel 1941, è il presidente della Giuria. È un ex insegnante di lettere ed è stato per tanti anni preside del liceo scientifico Mariano IV di Oristano.

Laureato in Filologia classica a Pisa, Salvatore Zucca è sempre stato fortemente impegnato in ambito politico e culturale. Militante e dirigente dei partiti della sinistra, dal Psiup al Pci e poi all’interno di Pds, Ds e Pd, ha ricoperto vari incarichi istituzionali. Assessore e presidente del Consiglio provinciale di Oristano, è stato vicepresidente del Consiglio Regionale della Sardegna e presidente della sua commissione Cultura. Si è occupato di letteratura e cultura sarda sia con articoli su riviste sia nelle istituzioni. E’ attualmente componente di numerose giurie di premi letterari di poesia e prosa sarda. Ha curato la presentazione di numerosi libri e raccolte di scritti, quasi sempre attinenti alla lingua e alla cultura sarda.

Maria Letizia Pruna, nata a Iglesias nel 1959, è ricercatrice in Sociologia dei processi economici e del lavoro nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Cagliari.

I suoi interessi di ricerca, a cui sono dedicate le sue pubblicazioni, riguardano principalmente il mercato del lavoro e le politiche per l’occupazione, le disuguaglianze di genere e generazionali nel mercato del lavoro, la partecipazione femminile, le condizioni di lavoro nell’industria e nei servizi. E’ componente del Consiglio direttivo dell’Istituto Gramsci della Sardegna.

Roberto Scema, nato nel 1968, è dirigente scolastico presso l'Istituto comprensivo di Villamar ed è stato sindaco di Villaverde (Bàini), in provincia di Oristano.

Laureato in Lettere moderne presso la facoltà di Lettere e filosofia dell’Università degli studi di Cagliari, nel 1995 inizia la sua carriera di insegnante.  Per anni è stato docente di Materie letterarie presso l’Istituto Comprensivo di Ales. E’ stato sindaco di Villaverde, Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Alta Marmilla e Consigliere provinciale della provincia di Oristano.

Maria Paola Masala, nata a Bonorva nel 1948, è una giornalista che ha lavorato per 40 anni all'Unione Sarda.

È stata la prima donna iscritta all’albo dei giornalisti professionisti della Sardegna e nei suoi anni all’Unione Sarda si è occupata di cronaca, cultura e spettacoli. Ha diretto la Rivista Tempistretti della Commissione regionale pari opportunità, ha collaborato con RadioSardegna, ha curato i testi del libro fotografico di Daniela Zedda “Aldilà del mare”, 88 ritratti di emigrati in Italia e in Europa.

Angela Guiso è una critica letteraria, saggista e pubblicista. Fa parte dell'American Association Teacher of Italian.

È autrice di numerosi saggi e monografie, fra gli altri su Gadda, Deledda, Primo Levi, Consolo, Giacobbe, Del Giudice e Salvatore Satta, di cui due tradotti in inglese. Le sue pubblicazioni più recenti sono l’epistolario inedito di Salvatore Satta, Mia indissolubile compagna (Ilisso 2017) e Un grido nella notte e il vecchio Moisè: un vecchio racconta. (Atti ISRE-Aipsa, 2020). Insignita della Targa speciale “Saggista deleddiana” al Premio Nazionale Alghero Donna 2006, è stata giurata del I Certame Deleddiano e Presidente della giuria del Premio Nazionale Salvatore Cambosu nel 2016.

Sandro Dessì, nato a Cagliari nel 1969, è docente di Materie letterarie e Storia dell’Arte. Disegnatore e fumettista, organizza corsi di fumetto in tutta l’isola e non solo.

È autore di numerose opere tra le quali ricordiamo la biografia a fumetti Paulus su San Paolo (Il Delfino, 2012), e le graphic novel in sardo e italiano Su Segretu (Iskra,2013) e Gallinenses (Iskra, 2014). Nel 2015 cura l’antologia a fumetti Emilio Lussu: la vita e il pensiero (Il Delfino). Nel 2018 cura l’antologia a fumetti Antonio Gramsci: la vita e il pensiero (Vol. I) (Il Delfino); sempre nel 2018 pubblica, insieme a Viviana Fadda, Il dono di Natale (Iskra), novella trilingue a fumetti sul famoso racconto deleddiano. Nel 2020 sempre con Viviana Fadda pubblica Il mondo di A. Gramsci (Vol.II) (Iskra).

Associazione culturale Casa Natale

Antonio Gramsci Ales ODV

Corso Cattedrale, 14

09091 Ales (OR)

casanatalegramsci@tiscali.it

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Resta aggiornato su tutte le nostre iniziative. La tua privacy per noi è importante, non facciamo spam.

Realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

All right reserved ©2020 Associazione Casa Natale Antonio Gramsci